Prima di affrontare le altre feste ecco come disintossicarsi un po’.

Anche col pancione le regole sono poche: dieta equilibrata, tanta acqua e qualche tisana. Con attenzione però

E la prima parte delle feste natalizie è già andata. È bastato un attimo e via: vigilia, Natale e Santo Stefano son passati come un lampo. E quasi certamente la maggior parte del tempo è trascorsa stando a tavola, tra prelibatezze tipiche delle nostre regioni e qualche vizio in più. Prima di affrontare il secondo round tra San Silvestro, Capodanno ed Epifania, meglio darsi una regolata e provare a disintossicarsi, soprattutto se si è in gravidanza e non si vuol iniziare il nuovo anno con troppi chili in più e qualche disturbo gastrointestinale.

Avere il pancione non significa essere “autorizzate” a strafare, ma allo stesso tempo depurarsi per qualche giorno non vuol dire andare avanti a “pane e acqua”. Una donna in gravidanza ha necessità di rispettare il fabbisogno quotidiano di calorie, proteine, grassi, minerali e tutto ciò che serve a lei e al bambino. Vediamo quindi come depurarsi in modo sano dopo cene e pranzi di Natale.

La prima fondamentale regola è quella di bere tanto. Cosa bere? Acqua, acqua e acqua. Almeno un litro e mezzo o due al giorno, che sia minerale e possibilmente non gasata perché tende a gonfiare lo stomaco. L’acqua aiuta ad eliminare le tossine che gli abusi culinari di questi giorni hanno indubbiamente lasciato in ricordo all’organismo. Inoltre, è utile contro la stitichezza, che potrebbe essere comparsa cambiando alimentazione o che potrebbe essere peggiorata. Per la stipsi, si può anche accoppiare un buon integratore a base di estratto di buccia di mela.

E veniamo al capitolo cibo. Come accennato, una donna incinta non può decidere di digiunare per depurarsi dopo i bagordi natalizi: è un atteggiamento estremamente scorretto, oltre che del tutto inutile. La principale accortezza da seguire è di ristabilire l’equilibrio alimentare che molto probabilmente negli ultimi giorni si era un po’ perso.

Quindi via libera ai cereali integrali (pasta, riso e pane), che saziano, ma hanno un indice glicemico inferiore, tante verdure e molta frutta (fresca di stagione, ma anche secca: non fa ingrassare, è particolarmente saziante e fa benissimo), yogurt e formaggi magri. Carne e pesce non sono vietati: non devono però essere troppo grassi e vanno cotti in maniera semplice (vapore, griglia, forno) senza condimenti pesanti. Se c’è una cosa a cui si può rinunciare per qualche giorno sono i dolci. E lo zucchero? Meglio di canna.

Per depurare il proprio corpo si può bere qualche tisana. La scelta però deve essere attenta ed è sempre meglio chiedere un parere al proprio ginecologo: non tutte queste bevande sono indicate col pancione. Sì a quelle a base di malva, melissa, semi di lino, altea, tiglio, camomilla, melograno. Efficace contro la pesantezza di stomaco e le difficoltà digestive (potrebbero essersi acuite dopo i super pasti delle feste) è la tisana al finocchio, mentre quella allo zenzero va bene contro la nausea.

Particolare attenzione alle bevande a base di rosmarino e di salvia: si possono bere, ma è consigliabile rivolgersi al proprio medico prima di assumerle. Se si è amanti del tè, è preferibile quello deteinato, meglio ancora se verde.

Per depurarsi in modo sano, si può approfittare di questo periodo natalizio per qualche coccola particolare: mezza giornata in una Spa con un’amica o con il partner può essere un’idea. Occhio però: non tutto si può fare col pancione. Ad esempio, niente sauna o bagno turco (la pressione potrebbe andar giù). Sì invece all’idromassaggio (anche se non bisogna rimanere troppo a lungo dentro l’acqua) o a un massaggio alle gambe oppure alla zona cervicale.

Anche il movimento potrebbe giovare dopo queste giornate passate a tavola, a mangiare o a giocare a carte oppure a guardare la tv. Se il tempo lo consente, una bella passeggiata all’aria aperta è un vero toccasana: servirà a smaltire un po’ gli accumuli di cibo, a respirare meglio e a tonificare muscoli e legamenti. Almeno sino alla prossima festa!